Spread the love

La Settimana alla scoperta dei Cimiteri Europei (Week of Discovering European Cemeteries) è la principale iniziativa promossa annualmente da ASCE – Association of Significant Cemeteries in Europe, la rete europea di realtà pubbliche e private costituitasi a Bologna nel 2001 che ha come finalità la valorizzazione storica e artistica dei cimiteri come beni culturali attraverso forme di cooperazione nelle attività di promozione, protezione, restauro e manutenzione.

Con la carica di Vice-Presidente affidata da oltre otto anni a Melissa La Maida dell’Istituzione Bologna Musei, il Comune di Bologna aderisce ad ASCE fin dalla sua fondazione con il Cimitero Monumentale della Certosa, uno dei più antichi d’Europa e luogo unico per l’architettura del XIX e del XX secolo e per il vastissimo patrimonio di pitture e sculture che ne hanno fatto una meta privilegiata dei visitatori di Bologna per tutto l’Ottocento.

Per l’edizione di quest’anno che si svolge dal 25 al 31 maggio, il Museo civico del Risorgimento di Bologna propone un programma fuori dall’ordinario, per tempi non ordinari, consultabile sul sito www.museibologna.it/risorgimento/.

Con l’iniziativa #UnMinutoInCertosa il visitatore è invitato a compiere una passeggiata nella Certosa di Bologna e a pubblicare su Facebook una foto o un video di un minuto con una riflessione sul cimitero monumentale quale luogo di arte, storia e memoria. Parte dei contenuti taggati dal 25 al 31 maggio al Museo civico del Risorgimento ed all’Associazione Amici della Certosa saranno rilanciati sui rispettivi canali.
Attraverso Una passeggiata nell’eternità sabato 30 e domenica 31 maggio è disponibile un lungo percorso da svolgere in autonomia, partendo da alcune memorie che si trovano nel perimetro esterno, per poi giungere nel cuore della Certosa, alla scoperta di capolavori come di opere, eventi e personaggi poco noti. Dal sito e dalla pagina Facebook del museo è possibile scaricare la pianta col percorso. In ogni tappa è presente un pannello con alcuni brevi testi e la possibilità di approfondire attraverso dei codici QR che rimandano al portale Storia e Memoria di Bologna o alla app ArTour, applicazione che consente anche la lettura automatica dei testi.

Ogni giorno dalle h 20.00 prosegue inoltre il palinsesto delle dirette Facebook del ciclo Storia #aportechiuse, due dal lunedì al giovedì, sei nelle serate di venerdì sabato e domenica.
Le dirette delle h 18.00 di venerdì, sabato e domenica si tengono dall’interno del cimitero a porte chiuse, consentendo una visita virtuale quale invito a svolgere in autonomia una passeggiata all’interno del più grande monumento di Bologna.
Tante le presentazioni di libri incentrati sulla Certosa ed i suoi artisti, o che vedono il cimitero monumentale teatro di storie immaginarie. Si passa così dalla Guida turistica della Certosa di Bologna (Minerva Edizioni) presentata da Guido Mugavero, fino alla diretta con Barbara Baraldi, autrice del thriller Osservatore oscuro edito da Giunti. Negli altri appuntamenti si alternano storici, giornaliste, storiche dell’arte, guide turistiche ed alcuni degli artisti che nel corso degli anni hanno realizzato eventi teatrali all’interno della Certosa, quali la spettacolare Opera Sublime del 2014, che vide il coinvolgimento di decine di musicisti e la partecipazione di centinaia di spettatori.

Il programma, ideato dal Museo civico del Risorgimento | Istituzione Bologna Musei, è realizzato in collaborazione con Associazione Amici della Certosa di Bologna, Bologna Servizi Cimiteriali, Didasco associazione culturale, Istantanea Teatro, Minerva Edizioni, Yume Edizioni.
Con la partecipazione di Barbara Baraldi, Silvia Bartoli, Katia Bernacci, Giacomo Bollini, Manuela Capece, Michela Cavina, Ilaria Chia, Ornella Chillè, Valeria Copperi, Ilaria Francia, Mirtide Gavelli, Roberto Grandi, Gloria Gulino, Melissa La Maida, Silvia Lamboglia, Loredana Lo Fiego, Alessia Marchi, Roberto Martorelli, Guido Mugavero, Elena Musiani, Angela Pierro, Otello Sangiorgi, Simone Spataro, Andrea Spicciarelli.

Programma appuntamenti Storia #aportechiuse

Lunedì 25 maggio
h 20.00 | Tullo Golfarelli ‘lo scultore dei lavoratori’, con Silvia Bartoli
L’autrice presenta il volume dedicato all’artista che ha realizzato uno dei marmi più celebri della Certosa, il fabbro Gaetano Simoli, pubblicato da Minerva Edizioni

h 20.30 | Passeggiare nel tempo in compagnia, con Roberto Grandi
Riflessioni, pensieri e divagazioni dedicate al più grande complesso monumentale della città, custode delle sue memorie e dei suoi cittadini illustri e meno noti

h 21.00 | La gestione dei cimiteri di Bologna, con Simone Spataro
La Certosa prima ancora che un monumento è un cimitero. Dal 2014 Bologna Servizi Cimiteriali si occupa di tutte le attivita funerarie dei cimiteri della Certosa e di Borgo Panigale.

Martedì 26 maggio
h 20.00 | Guida turistica della Certosa di Bologna, con Guido Mugavero
il volume pubblicato da Minerva Edizioni si configura come uno strumento agile e piacevole per scoprire da casa – o passeggiando – il più grande complesso monumentale di Bologna

h 20.30 | Chiostri inesplorati e angoli nascosti: i chiostri del Novecento, con Michela Cavina
Facile perdersi in Certosa tra sale, gallerie e chiostri. Lasciati condurre in un labirinto di capolavori, angoli suggestivi e luoghi nascosti del nostro cimitero

Mercoledì 27 maggio
h 20.00 | Echi fra le tombe, con Loredana Lo Fiego
Installazioni e opere realizzati all’interno della Certosa e fra le sue storie, passate e immaginate. Suoni e figure che hanno preso forma attraverso i portici e le tombe del cimitero

h 20.30 | L’eredità di Napoleone Bonaparte e dei napoleonidi a Bologna, con Elena Musiani
La città felsinea ha ospitato e dato i natali a diversi esponenti della famiglia di Napoleone Bonaparte e la Certosa accoglie memorie e monumenti a loro dedicati

Giovedì 28 maggio
h 20.00 | Donne e professioniste nel primo Ottocento, con Ilaria Chia
Presentazione dell’omonimo volume che l’autrice ha scritto insieme a Giovanni Tamarri nel 2013, uno dei pochi studi dedicati al lato femminile dell’arte

h 20.30 | Bandiere a mezz’asta: di cortei funebri e partecipazione politica, con Andrea Spicciarelli.
Come il funerale di patrioti e figure politiche veniva vissuto al di là del suo aspetto luttuoso? Ripercorrendo i cortei funebri di Andrea Costa, Cesare Martinelli ed altri, vedremo dispiegarsi un rito collettivo mirato alla riaffermazione di ideali e principî del caro estinto e dei suoi compagni, di lotta e di vita

Venerdì 29 maggio
h 18.00 | Dal Genio alla Desolazione, con Roberto Martorelli
In diretta dalla Certosa, un percorso alla scoperta di alcune opere celebri come il marmo di Vincenzo Vela ed altre opere meno note ma non meno belle

h 18.30 | Gioacchino Rossini tra Bologna, Parigi e la Certosa, con Angela Pierro
Bologna è stata la città adottiva del celebre compositore che non mancò di realizzare nel cimitero il monumento che ospita i suoi genitori e la prima moglie, la cantante Isabella Colbran

h 19.00 | L’eleganza borghese di Luigi Busi, con Ornella Chillè
Protagonista della scena artistica italiana post-unitaria, fu uno dei più apprezzati pittori di genere di Bologna

h 19.30 | Due principi a Bologna, con Manuela Capece
In Certosa si possono ammirare due capolavori in marmo dedicati ai fratelli Galitzin, personaggi di spicco della corte Russa che dimoravano a Roma. Come mai sono sepolti a Bologna?

h 20.00 | Uno sguardo oltre la materia. Arrigo Armieri dalla Certosa all’atelier dello scultore, con Ornella Chillè
Uomo d’arte, “artigiano” e scrittore, ha dedicato la sua vita alla rappresentazione di metafore della condizione umana

h 20.30 | Memorie della grande guerra nel Cimitero Ebraico della Certosa, con Giacomo Bollini

Sabato 30 maggio
h 18.00 | Novella Ottocento: aneddoti, curiosità e storie poco note di Bologna, con Michele Cavina
In diretta dalla Certosa, un percorso per ricordare scandali e aneddoti che videro protagonisti i bolognesi che oggi riposano all’ombra dei cipressi della Certosa

h 18.30 | Idee positiviste e dibattito politico: la costruzione del Tempio Crematorio in Certosa, con Mirtide Gavelli
Tra gli anni ’70 e ’80 del secolo anche il nostro paese si allinea alle scelte più avanzate, non senza mettere in campo aspri confronti ideali ed ideologici

h 19.00 | Pagine dimenticate della nostra Storia, con Roberto Martorelli
Sono centinaia di migliaia le persone che riposano in Certosa. Alcune di loro sono conosciute da tutti ma per la gran parte li abbiamo dimenticati. Eppure…

h 19.30 | Tableaux on line, con Gloria Gulino e Silvia Lamboglia
Istantanea Teatro e la Certosa: narrare l’arte con le Visite Spettacolo! Il racconto di una passeggiata estiva alla scoperta dei viaggiatori stranieri in Certosa nell’Ottocento

h 20.00 | Viaggionauta, con Valeria Copperi e Katia Bernacci
Una guida per luoghi curiosi pubblicata da Yume Edizioni. “Non c’è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita”

h 20.30 | Io amo la Certosa perché...
Lancio del video che raccoglie alcune riflessioni dei volontari dell’Associazione Amici della Certosa, che si occupano dell’Info Point storico-artistico, della spolveratura di decine di monumenti e della mappatura fotografica del più grande monumento della città

Domenica 31 maggio
h 18.00 | Angeli e demoni: simboli ed enigmi della Certosa, con Ilaria Francia
In diretta dalla Certosa, un percorso tra arte, letteratura e mistero per svelare delicate statue alate, allegorie vigorose e simboli arcani

h 18.30 | Gardens of soul, con Melissa La Maida
Una panoramica sulle attività di ASCE – Associazione dei cimiteri significativi europei, del valore della conservazione della memoria e del patrimonio storico custodito nei tanti ‘giardini delle anime’ del  continente

h 19.00 | Il cappello di Ugo Bassi, con Otello Sangiorgi
La storia dell’indumento indossato dal martire del Risorgimento al momento della fucilazione nel 1849, nascosto in Certosa e poi donato al Museo civico del Risorgimento di Bologna

h 19.30 | Opera Sublime, con Alessia Marchi
Insieme alla ideatrice e curatrice, si ripercorre l’evento notturno più complesso e spettacolare mai realizzato in Certosa che nel 2014 vide il coinvolgimento di decine di artisti e la partecipazione di centinaia di spettatori

h 20.00 | Certosa oscura, con Barbara Baraldi
Barbara Baraldi presenta il thriller Osservatore Oscuro (Giunti), con protagonista la profiler Aurora Scalviati
La prima scena del crimine è ambientata proprio nel cimitero, davanti al sepolcro Bisteghi. Tra crimini e storia un omaggio alla Certosa, luogo che non smette di ispirare scrittori di ogni epoca

h 20.30 | Certosa criminale, con Roberto Martorelli
Il Cimitero ospita tutti i bolognesi: le loro epigrafi sono un catalogo di bontà, dedizione alla famiglia, al lavoro, alla patria. È stato davvero così?

Elisa Maria Cerra – Silvia Tonelli
Ufficio Stampa Istituzione Bologna Musei