Spread the love

Nell’ambito del  Congresso di Cardiologia Place – Platform of laboratories for advanced in cardiacexperience, cui sonno intervenuti oltre quattromila cardiologi da tutto il mondo, si è anche discusso di come i nutrimenti, scelti con cura e cucinati nella modo corretto, possano essere dei veri e propri farmaci del futuro. Tra quelli che in particolare fanno bene al cuore”, spiega Leonardo Calò, Presidente del Congresso Place e Direttore Uoc di Cardiologia del Policlinico Casilino, ritroviamo certamente cioccolata, caffè, pasta e peperoncino che oltre che essere gustosi hanno buonissimi effetti antiossidanti proprio sull’apparato cardiovascolare. Bene dunque il cioccolato fondente all’80-85% consumato almeno per 30-40 grammi al giorno, bene anche la tazzina di caffè. Anche la pasta è considerata un ottimo ingrediente anzi un super-food assieme al pane. Da non trascurare le spezia che oltre a garantirci maggior gusto hanno anche un’azione benefica sulla longevità, come ad esempio origano, capperi, cipolla rossa, pepe, curry, zenzero, basilico e prezzemolo. Un buon bicchiere di vino rosso a tavola viene promosso dai nostri cardiologi così come frutta rossa e ortaggi rossi tra cui il pomodoro, meglio ancora se cucinato in quanto libera sostanze che svolgono anche azione anti cancerogena.
Meglio invece contenere l’uso di proteine animali, sale, cracker e grissini che causano un picco di insulina. No assoluto allo zucchero che può favorire l’insorgenza di neoplasie e altre malattie cardiache.

Se ne è parlato anche nel programma “A Tutta salute” la cui autrice e conduttrice è la bravissima Eva Lacertosa per la regia di Leonardo Todaro. Il programma in particolare segue anche tutte le innovazione che sono state presentate nell’ambito di questo congresso Cardiologia Place, unico in Italia, nel suo genere.  A breve sarà possibile visualizzare il reportage dell’evento su “A tutta salute le eccellenze italiane“ , grazie al quale Eva Lacertosa , oltre ad intervistare 12 partecipanti al Congresso, scelti con dovizia per dare una visione chiara dell’articolazione dell’evento, ha posto l’attenzione, insieme col Prof. Calo’, sulla dinamica e l’anima di un Professionista che vede la medicina anche e soprattutto come una unione tra scienza e uomo, tra sanità e persone.

Il format di Eva Lacertosa sulla salute  alla ricerca delle ECCELLENZE ITALIANE si inserisce in un contesto progetto italiano che ha per finalità, con linguaggio semplice e comprensibile a tutti, di divulgare la conoscenza dei valori e delle capacità degli italiani tutti offrendo una testimonianza di 60 anni di storia italiana.

Nel congresso sono stati presentati anche corsi formativi gratuiti ad alta specializzazione grazie ai quali i giovani cardiologi possono acquisire competenze specifiche per essere sempre aggiornati ed un passo avanti.

Imponete anche il parterre dei patrocini tra cui si annoverano il Ministero della salute, l’Istituto superiore della sanità, Il consiglio Superiore della sanità,  Il Nazionale della Ricerca, Confindustria, Farmindustria, ordine provinciale di Roma dei medici chirughu e degli odontoiatri, Eurosanità SPA, Policlinico Casilino, Villa Stuart, l’Università degli studi di Tor Vergata,  l’Università degli studi di Roma Foro Italico.