Spread the love

Straordinaria serata, l’altra sera all’Isola del Cinema, in occasione dell’ultimo evento di stagione  curato da Francesca Piggianelli, da sempre impegnata con passione nella valorizzazione del cinema indipendente.

Per l’occasione sono stati presentati due lavori molto diversi tra di loro, ma ugualmente “importanti” e in grado di suscitare grandi emozioni.

Si tratta del cortometraggio noir “L’idea malvagia”, diretto da Pierfrancesco Campanella, interpretato da Elisabetta Pellini, Nadia Bengala, Simone Amato, Carla Dujany, Roberto Posse e Giuseppe Oppedisano, e del documentario “Up&Down-Un film normale” di Paolo Ruffini, una indagine di tipo sociale che affronta con molta sensibilità  le problematiche down.

Le due opere hanno riscosso un enorme successo, incantando letteralmente la platea, stracolma come non mai, che ha applaudito con calore e convinzione.

Ad accompagnare Pierfrancesco Campanella sono intervenuti due degli interpreti de “L’idea malvagia”, gli affascinanti Simone Amato e Carla Dujany, mentre con Paolo Ruffini c’erano la bravissima e simpaticissima attrice Diana Del Bufalo e il distributore Riccardo Di Pasquale della Fenix Entertainment.

Molti gli ospiti “vip” arrivati allo spazio Cinelab dell’Isola Tiberina: dalla sempre splendida Mirca Viola, in compagnia del marito, il produttore  cinematografico Enzo Gallo, e della figlia Angelica, alla altrettanto bellissima Isabel Russinova, che ha appena pubblicato il libro “La regina delle rose”, scortata dal compagno produttore Rodolfo Martinelli Carraresi. Inoltre le attrici Jinny Steffan, in forma smagliante,  Maria Rosaria Omaggio, elegantissima e ricca di charme, Gioia Scola, dall’intramontabile fascino conturbante, Luciana Frazzetto, impreziosita da un nuovo look, e le giovanissime Dafne Barbieri e Sissi Martina Palladini Farruggia. Presenti anche lo scrittore Massimo Arcangeli, il cantautore Eugenio Picchiani, i registi Massimo Milazzo, Valerio Carta e Stefano Calvagna, gli attori Gianni Franco e Andrea Autullo, la regina del jet set Mara Keplero, in compagnia di Anna Bonomo, Riccardo Bramante  e l’apprezzata artista Ester Campese, il commissario di polizia Claudio Carboni con la meravigliosa moglie Anna Nori, il musicista Eugenio Tassitano, il produttore Massimo Esposti, la contessa Maria Antonietta Gallo, la cui suggestiva villa è stata utilizzata come location nel film di Pierfrancesco Campanella, e moltissimi altri.

Menzione a parte per Chiara e Matteo, i simpatici nipoti di Campanella, che hanno entrambi collaborato, con mansioni diverse, con lo zio al progetto “L’idea malvagia”.

E soprattutto onore al merito  per la strepitosa Francesca Anastasi, che ha accentrato su di sé gli obiettivi dei molti fotografi presenti, scatenando un vero e proprio entusiasmo per i suoi “argomenti” molto convincenti. La Anastasi  ha avuto modo recentemente di collaborare proprio col bravo Pierfrancesco per un’opera intitolata “La goccia maledetta”, con la regia di Emanuele Pecoraro.

Foto Marco Bonanni e Alfred Bestia